scritto da Redazione Online Dic - 27 - 2017 TAG: ,

Aspettare la mezzanotte per brindare all’anno nuovo è l’occasione in cui è piacevole essere in tanti: preparare una cena classica diventa troppo laborioso e complicato da gestire. La cosa migliore, quella che permette di divertirsi anche al padrone di casa, è preparare un ricco buffet. Una grande tavola, con al centro un trionfo di frutta (non dimenticate l’uva e le melegrane simboli di prosperità) e tutto intorno tanti piatti caldi e freddi da cui gli ospiti si serviranno da soli. Se possibile, cercate di limitare al minimo piatti e bicchieri (di carta) e, se alla festa partecipano anche dei bambini, preparate qualche sfiziosità per loro (tartine con il salame, patatine fritte, pizzette). Per un buffet, non è necessario preparare cibi sofisticati, l’importante è che la tavola trasmetta l’idea di abbondanza e che i piatti siano presentati in maniera allegra e festosa. Per chi ama la tradizione, non potrà mancare il classico cotechino da accompagnare con le altrettanto classiche lenticchie, di cui vi diamo una ricetta meno consueta. Buon anno a tutti.

PICCOLE TARTARE DI TONNO
Ingredienti per 8-10 persone: 800 g circa di tonno fresco, 3 scalogni, 4 cucchiai d’olio extravergine d’oliva, succo di limone, erba cipollina, sale e pepe q.b. Per completare 4 cespi di indivia belga.
Se necessario, mondate il tonno dalla pelle, dalle lische e dalle parti scure e tritatelo grossolanamente con un coltello pesante, evitando di macinarlo e frullarlo. Raccoglietelo in una terrina e unitevi gli scalogni tritati finissimi, un cucchiaio di erba cipollina tagliuzzata, l’olio, il succo di mezzo limone, sale e pepe. Amalgamate molto bene
gli ingredienti, sigillate la terrina con la pellicola e tenete la preparazione in frigo per una mezz’ora. Sfogliate i cespi di indivia, sciacquateli e asciugateli. All’ultimo momento farcite le foglie con una cucchiaiata di tartare e accomodatele in un ampio piatto da portata rotondo, disponendole a cerchi concentrici. Guarnite con qualche filo di erba cipollina.

LENTICCHIE ALL’ORIENTALE
Ingredienti per 8 persone: 500 g di lenticchie, 60 g di burro, 1 cucchiaio di olio extravergine  d’oliva, 1 grossa cipolla, 2 spicchi d’aglio, il succo di ½ limone, cumino in polvere, sale e pepe. 
Mondate e sciacquate le lenticchie. Scaldate l’olio e la metà del burro in una casseruola ampia e fate rosolare dolcemente la cipolla e l’aglio tritati fino a leggera doratura. Unite le lenticchie, rialzate la fiamma e, mescolando, fatele insaporire per qualche minuto nel soffritto. Bagnate con circa mezzo litro di acqua bollente e unite il sale, una macinata di pepe e un cucchiaino colmo di cumino in polvere. Coprite, abbassate nuovamente la fiamma e proseguite la cottura per circa 40 minuti (di più o di meno a seconda della qualità  delle lenticchie). Controllate ogni tanto e unite un mestolo di acqua bollente quando necessario. A fine cottura completate con il resto del burro crudo e con il succo di limone e servite le lenticchie ben calde.

CILIEGE DI RISO
Ingredienti per 8-10 persone: 200 g di riso fino, 150 g di gorgonzola naturale, 20 g di burro, 1 piccola cipolla, ½ lt di brodo, 1 uovo, pangrattato. Per friggere olio di oliva.
Scaldate il burro in una piccola casseruola e fate appassire, a fuoco dolcissimo, la cipolla tritata finissima. Prima che la cipolla prenda colore, unite il riso, fatelo tostare per qualche minuto mescolando continuamente quindi aggiungete tutto il brodo bollente, rialzate la fiamma e terminate la cottura mescolando ogni tanto. Fuori dal fuoco, amalgamatevi il gorgonzola tagliato a dadini e mescolate energicamente fino a quando il formaggio si sarà completamente fuso. Versate il riso su un piatto, allargatelo e lasciatelo raffreddare quindi, prendendone un cucchiaino per volta, formate delle palline della grandezza di una ciliegia. Passatele nell’uovo sbattuto e rivestitele di pangrattato. Scaldate abbondante olio nella padella (175°) e friggete brevemente le palline. Scolatele non appena sono dorate, passatele su un doppio foglio di carta da cucina e servitele ben calde con l’aperitivo.

CROSTATA DI RICOTTA
Ingredienti per 12 persone: Per la pasta frolla 360 g di farina, 150 g di zucchero, 180 g
di burro salato, 3 tuorli d’uovo, la scorza grattugiata di ½ limone. Per il ripieno 500 g di ricotta romana, 200 g di zucchero, 1 uovo intero, 2 cucchiai di rum, 200 g di confettura di amarene, poco burro e farina per la tortiera.
Preparate la pasta frolla con gli ingredienti indicati. Mentre la pasta riposa, preparate il ripieno. Setacciate la ricotta e unite lo zucchero, l’uovo intero e il liquore. Imburrate e infarinate una tortiera da crostate (26 cm di diametro, meglio se a cerchio mobile). Stendete la pasta con il matterello a uno spessore di circa ½ cm, avvolgetela attorno al matterello infarinato e srotolatela sopra la tortiera. Premete leggermente per farla aderire
alle pareti quindi ritagliate l’eccedenza di pasta e rimpastate rapidamente i ritagli. Spalmate la confettura sul fondo della crostata, copritela con il composto di ricotta e lisciate la superficie. Stendete la pasta avanzata e ricavatene delle striscioline tagliandole con la rotella dentata. Sistemate alcune a griglia sulla superficie della crostata e le altre a chiusura tutto intorno. Mettete la crostata nel forno precedentemente scaldato a 180°, lasciandola cuocere per circa un’ora. Lasciatela raffreddare nella tortiera prima di servirla.

scritto da Redazione Online Dic - 27 - 2017 TAG: ,

Commenta

Per poter commentare i post devi essere registrato al sito di corrierepadano.it.
Se sei già nostro utente altrimenti Registrati