scritto da Redazione Online Mar - 15 - 2018 TAG:

La scuola Don Minzoni di Piacenza apre le porte all’internazionalizzazione della didattica ed è la prima, in città, a partecipare a progetti di Erasmus per l’infanzia e ad ottenere importanti riconoscimenti europei.
‘Abbiamo iniziato quest’avventura coinvolgendo, per la prima volta, anche la scuola dell’infanzia in un progetto di Erasmus K1 (‘Open roads to Europe’, in partnership con una scuola spagnola e una scuola rumena), finalizzato all’insegnamento della lingua inglese ai bambini della materna e a sviluppare nuove metodologie relative al tema dell’inclusione’, afferma Elisabetta Corvi, insegnante dell’Ottavo circolo di Piacenza, che aggiunge: ‘Il progetto ha consentito di avviare importanti sinergie con altre scuole europee, consentendo a noi docenti di avviare scambi culturali presso altre realtà, aprendo ai bambini una finestra sull’Europa’.

Premio internazionale eTwinning

L’internazionalizzazione ha interessato anche la scuola primaria dell’Ottavo circolo di Piacenza che – ad inizio marzo – ha vinto a Copenaghen il premio internazionale eTwinning, – la piattaforma che promuove gemellaggi tra scuole europee nell’ambito dell’innovazione didattica – con il progetto europeo ‘Out of the box’. La scuola Don Minzoni ha lavorato in team con due scuole europee (una spagnola e una rumena) e ha ricevuto un importante riconoscimento in termini di scrittura creativa e di utilizzo delle tecnologie in funzione narrativa, sviluppando nei ragazzi competenze di storytelling grazie all’utilizzo di differenti forme espressive (scrittura in inglese, immagini e realizzazione di filmati video). Il progetto – curato dalle docenti Marisa Badini e Ilenia Brancato – ha vinto lo scorso novembre anche il premio nazionale eTwinning 2017, giungendo tra i dieci finalisti.

In Finlandia a rappresentare l’Italia

Fiore all’occhiello dell’Ottavo Circolo di Piacenza è inoltre la partecipazione al Corso di formazione ‘Computational Thinking and Coding’ che si è svolto recentemente in Finlandia: ‘Siamo una delle sette scuole italiane coinvolte nel progetto di coding insieme a Finlandia, Norvegia, Islanda, Svezia, Danimarca ed Estonia’, spiega Elisabetta Corvi, la quale ha sviluppato (con il progetto di introduzione alla robotica ‘Wild life story with bee-bots’) il tema della disabilità come risorsa, ‘ragionando insieme ai partner di Finlandia e Norvegia sull’inclusione come arricchimento per ogni scuola’.

Tre nuovi progetti Erasmus K2

Lo scorso settembre – inoltre – la scuola Don Minzoni è stata coinvolta in altri tre progetti Erasmus K2, aggiungendo un ulteriore tassello all’internazionalizzazione: ‘Grazie al sostegno della dirigente Sabrina Mantini, abbiamo sviluppato – insieme alle docenti Marisa Badini, Carmela Simone e Cristina Cella – tre innovativi progetti in partnership con altre scuole europee.
Il primo (‘Mystery of History’) rappresenta un viaggio nella storia e nelle radici culturali di Italia, Croazia e Slovenia, e coinvolge le classi primarie alla scoperta di beni storico-artistici nazionali ed internazionali’, ha aggiunto l’insegnante Elisabetta Corvi, che ha poi ricordato anche la partecipazione al progetto (‘Bilingual citizenship education’) incentrato sulle competenze di cittadinanza e realizzato in partnership con Polonia e Spagna. Il terzo progetto (‘Learning outside the classroom in the European nature’) – che coinvolge tutte le scuole dell’infanzia e le scuole primarie del Circolo – riguarda le metodologie dell’apprendimento all’aperto, in partnership con Estonia, Francia, Romania, Grecia. L’Ottavo circolo di Piacenza rappresenterà l’Italia ed ospiterà – a giugno 2019 – la conclusione dei lavori: ‘Abbiamo già partecipato ad un primo incontro di programmazione in Estonia a cui seguiranno un meeting in Romania (il prossimo aprile) e un workshop in Francia (Giardini di Versailles) a giugno.
In autunno – conclude Elisabetta Corvi – saremo in Grecia per un altro workshop che affronterà il tema della cittadinanza attiva sin dall’infanzia, per il recupero di spazi esterni nei quali crescere nel rispetto dell’altro e dell’ambiente’.

scritto da Redazione Online Mar - 15 - 2018 TAG:

Commenta

Per poter commentare i post devi essere registrato al sito di corrierepadano.it.
Se sei già nostro utente altrimenti Registrati