scritto da Redazione Online Apr - 16 - 2018 TAG:

La sessantaduesima assemblea provinciale dell’Avis provinciale piacentina si è aperta rinnovando l’impegno dell’associazione nella campagna di sensibilizzazione regionale ‘Io vivo giallo’, per la donazione del plasma. Il direttivo di Avis Provinciale Piacenza – presieduto da Leonardo Fascia – ha delineato gli obiettivi futuri dell’associazione, tra i quali la volontà di incrementare le donazioni di plasma, la parte fluida del sangue (di colore giallo) in cui risiedono le proteine, gli anticorpi e i fattori della coagulazione necessari a prevenire e a curare gravi patologie e a produrre farmaci salvavita. ‘La sfida dei prossimi anni – ha affermato il presidente Fascia – sarà raggiungere l’autosufficienza anche nelle donazioni di plasma, mantenendo inalterata la raccolta di sangue. Le donazioni di sangue intero – ha poi spiegato il presidente – già da qualche anno ci permettono di raggiungere la piena autosufficienza sul territorio locale e regionale. Vorremmo fosse così anche per quanto riguarda il plasma’.
Per questi motivi, nelle prossime settimane l’Avis Provinciale piacentina intende avviare un’attività di screening per individuare – attraverso l’analisi di diversi parametri – i donatori più adatti (tra gli iscritti, su base provinciale), alla donazione di plasma.
Durante l’assemblea annuale dell’Avis provinciale piacentina, – che si è svolta lo scorso 7 aprile al Campus agroalimentare Raineri Marcora di Piacenza – il direttivo ha espresso soddisfazione per i buoni risultati raggiunti nell’ultimo anno, con 15.457 donazioni (al 31 dicembre 2017), di cui 13.626 di sangue intero e 1.831 di plasma. Il bilancio è positivo: ‘Il trend delle donazioni è leggermente aumentato. Nel primo trimestre del 2018 – ha affermato Fascia – abbiamo registrato un incremento del 30% degli esami di idoneità per nuovi donatori rispetto allo stesso periodo dello scorso anno e siamo tra le province più stabili in Regione come numero di donatori, pari oggi a 9.016 (a cui si aggiungono i 313 soci collaboratori, per un totale di 9.329)’.
L’impegno nelle scuole è tra le priorità dell’Avis piacentina, che conta 40 sezioni comunali operanti sul territorio provinciale: ‘Ampliare la base dei donatori è indispensabile per favorire il ricambio generazionale’, ha aggiunto Fascia, che ha sottolineato l’intenso impegno nelle scuole per avvicinare i giovani all’importante tematica del dono. ‘Fondamentale per Avis è il contatto con la scuola, luogo principale di crescita culturale e socializzazione dei nostri ragazzi. Vogliamo coinvolgere i giovani nella responsabilità di stili di vita sani e nell’associazionismo, quali strumenti per rinnovare la società in cui viviamo e condividere i valori della solidarietà’. Fascia ha evidenziato l’impegno costante del Gruppo Giovani di Avis ‘nella promozione di attività di sensibilizzazione e nell’organizzazione di diverse manifestazioni sportive e di eventi ricreativi finalizzati ad avvicinare i coetanei alla donazione’. Durante l’assemblea, i soci di Avis sono stati invitati ad esprimersi sul bilancio consuntivo 2017 (e preventivo 2018) e sulla relazione del Consiglio direttivo

scritto da Redazione Online Apr - 16 - 2018 TAG:

Commenta

Per poter commentare i post devi essere registrato al sito di corrierepadano.it.
Se sei già nostro utente altrimenti Registrati