scritto da Redazione Online Ott - 12 - 2017 TAG: ,

Prospero Verani

In un libro la storia dell’eroico ufficiale e del Pio Istituto divenuto Fondazione Verani Lucca.
Prospero Verani, 21 anni, aspirante ufficiale di fanteria, il 30 agosto 1917 cade sulla Bainsizza mentre guida il suo plotone all’assalto. Merita la Medaglia d’Argento al Valor Militare. Dalla tragedia della morte di un ragazzo sorge il desiderio dei genitori, Pasquale e Lina, di onorarne degnamente e perpetuarne la memoria: da una idea del dicembre 1917, nasce ufficialmente nel 1923 il Pio Istituto Prospero Verani, Istituzione Privata di Assistenza e Beneficenza, che nel 2002 muta la sua natura in Fondazione Onlus e nel 2004, incorporata la Fondazione Luigi Lucca e diviene la Fondazione Verani-Lucca Onlus.  Nella ricorrenza del centenario della tragica morte di Prospero Verani, la Fondazione ha inteso promuovere alcune iniziative e pubblicare un libro dal titolo “Prospero Verani. Un giovane, una guerra, una Istituzione centenaria”. Il coordinamento e la redazione della pubblicazione è stata affidata al locale Circolo Storico. Il volume con i testi di Augusto Bottioni (coordinatore ed autore della storia dell’Istituto dal 1923 fino ai giorni nostri), Eugenio Fabris (contributo sull’Asilo Lucca), Giuseppe Manfredi (discendente dei Verani ed autore della storia dell’eroe) e Donata Meneghelli (la Fondazione raccontata dalla stampa), illustra la storia dello sfortunato ed eroico giovane ma anche quella degli affranti genitori che hanno saputo trasformare il dolore più acuto in Rassegnazione Cristiana ed in Amore verso il prossimo più bisognoso. Tantissime le illustrazioni e le fotografie inedite.
Questo libro narra dunque la storia dell’Eroe, ma anche quella di una benefica e provvidenziale Istituzione.
Dopo cento anni il “Prospero Verani”, come viene definito dai più nel linguaggio corrente, è più vivo e propositivo che mai. Testimonianza di come si possa passare dal dolore più lacerante all’Amore più puro, utile e disinteressato. Testimonianza e riprova che “Nessuno muore del tutto finché ne sia conservato il ricordo” (Jorge Luis Borges). Questo libro è occasione non solo per fare memoria e per esprimere gratitudine, ma anche per valorizzare e rilanciare l’iniziativa della Fondazione, la cui attività è davvero necessaria, essenziale e provvidenziale per la nostra Comunità.
Come dice lo stesso presidente del Consiglio d’Amministrazione, Francesco Boscarelli: nella prefazione auspica che si riesca sempre a “rinsaldare il legame tra la Fondazione e la città e che con il conforto della consapevolezza, dell’impegno e del contributo delle Istituzioni e dei cittadini si riesca sempre ad offrire un servizio che coniughi nel modo più efficace professionalità ed umanità”.
Attuali membri del CDA sono: Francesco Boscarelli – Presidente, Remo Barbieri – Vicepresidente, Alberto Bazzani– Consigliere, Luigi Bonini – Consigliere, Carlo Ghisoni – Consigliere, Giuseppe Manfredi – Consigliere, Mario Santi – Consigliere
Spazio anche alla Direttrice Claudia Ghisoni nell’introduzione ed al Dottor Mauro Bonomini nella prefazione. Entrambi raccontano con efficacia la loro esperienza al Prospero Verani, un Istituto in continua crescita, capace di adeguarsi ai tempi ed alle necessità degli assistiti e della società. Entrambi sottolineano l’importanza del gruppo, della squadra: la professionalità e l’umanità del personale, l’attività di equipe sono davvero il valore aggiunto. Nella bella copertina confezionata graficamente da Stefania Bottioni con una stupenda fotografia di Gianfranco Negri campeggia al centro il gruppo del personale al completo.
La pubblicazione verrà presentata ufficialmente al ridotto del Teatro Verdi, il giorno 21 ottobre alle ore 11,00, anticipata da un convegno sulla figura di Prospero Verani. A seguire una mostra di cimeli storici realizzata nel bellissimo teatrino dell’Ex Asilo Lucca. Nel pomeriggio inaugurazione presso i locali della Fondazione in viale della Vittoria, dell’altra mostra a tema organizzata dal Circolo Cinefotografico con le storiche immagini contenute nel libro, molte delle quali provenienti dall’Archivio di Famiglia. La pubblicazione ha ottenuto il patrocinio della Regione Emilia Romagna, dell’AUSL, della Provincia, del Comune di Fiorenzuola d’Arda, della Parrocchia San Fiorenzo, dell’Associazione Piacenza in Grigioverde. Alla pubblicazione è stato concesso il logo ufficiale delle Commemorazioni del centenario della Prima Guerra Mondiale a cura della struttura di Missione della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

 

Fino a novembre le iniziative per celebrare il centenario della Fondazione Verani

Il 30 agosto 1917 moriva in battaglia, nel corso della Prima Guerra Mondiale, il giovane Prospero Verani, a cui è intitolato il centro anziani di Fiorenzuola. Il Pio Istituto ebbe origine nel 1919 grazie alla donazione eseguita dai coniugi Pasquale Verani e Lina Ferrari per onorare la memoria dell’unico figlio maschio, Prospero.
Oggi, la Fondazione Verani Lucca Onlus è un ente di natura privata, derivato dalla trasformazione del Pio Istituto Prospero Verani da Istituzione Pubblica di Assistenza e Beneficienza in Fondazione Onlus operata nell’aprile del 2002, e dalla successiva fusione per incorporazione della Fondazione Luigi Lucca Onlus, avvenuta nel 2004. Alla figura di Prospero Verani, nel centenario della sua morte, la Fondazione dedica una serie di celebrazioni, suggellate da una pubblicazione, che verrà presentata il 21 ottobre prossimo.
Il Programma del Ricordo
Da sabato 21 ottobre: salone sede Fondazione Verani-Lucca, ore 10.00-13.00 e 15.30-19.30 Mostra Fotografica sulla storia della Fondazione Verani-Lucca con immagini d’epoca, a cura del Club Cinefotografico di Fiorenzuola d’Arda
Sabato 21 ottobre: Ridotto del Teatro Verdi, ore 9,30-11,00 Convegno “Un giovane, una guerra, cento anni”. Relazioni a cura di Giuseppe Manfredi, discendente della famiglia Verani, Luciano Orlandini, già docente di Storia e Filosofia al Liceo Scientifico “Mattei” di Fiorenzuola d’Arda. Moderatore Francesco Boscarelli, discendente della famiglia Verani e Presidente della Fondazione Verani-Lucca
ore 11,00-13,00 Presentazione della pubblicazione “Prospero Verani. Un giovane, una guerra, un’Istituzione centenaria”. Interverranno gli autori Augusto Bottioni e  Eugenio Fabris, cultori di storia locale Dalle ore 13,00 Aperitivo presso il Chiostro dell’ex Asilo Lucca.  Nel Teatrino dell’ex Asilo Lucca sarà possibile visitare la mostra di cimeli storici, documenti e testimonianze della vita e del tempo di Prospero Verani e curiosare tra le “bancarelle del Tempo e dei Ricordi”
Domenica 22 ottobre: chiesa collegiata San Fiorenzo, ore 10,00 Santa Messa Solenne in memoria di Prospero Verani e dei benefattori della Fondazione Verani-Lucca
Sede della Fondazione Verani-Lucca, ore 11,30 Inaugurazione di “Ricordiamo Camminando”, il Giardino Terapeutico del Centro Diurno della Fondazione. Nell’occasione l’Associazione Alzheimer di Piacenza farà dono dei fondi raccolti durante l’evento “Fior-rida”
Martedì 24 ottobre: sede della Fondazione Verani-Lucca, ore 10,00 Consegna automezzo attrezzato per trasporto disabili. Saranno presenti gli sponsor e i referenti dell’iniziativa
Venerdì 27 ottobre: agriturismo La Rondanina, Loc. Castelnuovo Fogliani, Alseno, ore 20,30 Cena di Gala Benefica a sostegno della Fondazione Verani-Lucca con il pianista M° Walter Bosio
Martedì 31 ottobre: alberto ristorante Le Ruote, Roveleto di Cadeo, ore 20,00 “Insieme…la nostra forza”. Cena offerta dalla Fondazione al personale di ieri e di oggi
Sabato 4 novembre: Cinema Capitola, Fiorenzuola d’Arda, ore 14,30 Proiezione del film “Orizzonti di Gloria” di Stanley Kubrick, con approfondimento a cura del prof. Luciano Orlandini
Teatro Verdi, Fiorenzuola d’Arda, ore 18.00 “Una nota di aiuto”, Concerto del prof. Massimo Cottica, Conservatorio “G. Verdi” di Milano

scritto da Redazione Online Ott - 12 - 2017 TAG: ,

Commenta

Per poter commentare i post devi essere registrato al sito di corrierepadano.it.
Se sei già nostro utente altrimenti Registrati