scritto da Francesca Gazzola Mag - 18 - 2017 TAG:
Sergio Veneziani

Sergio Veneziani

Il Pullman della Salute dell’Auser piacentina è ripartito con successo martedì 16 maggio. Il consolidato servizio gratuito agli anziani che necessitano di cure termali, viene riproposto ciclicamente in primavera e in autunno: ‘Sono circa un’ottantina i piacentini che usufruiscono ogni anno del Pullman della Salute per le terme di Salsomaggiore e Tabiano.  Ogni turno prevede 12 viaggi (andata e ritorno) nelle seguenti date: dal 16 maggio al 29 maggio, dal 4 al 18 settembre e dal 19 settembre al 2 ottobre’, spiega Sergio Veneziani, neo-presidente dell’Auser di Piacenza.
In carica dal primo febbraio scorso, Veneziani è stato per 14 anni presidente di Auser Lombardia, che è costituita da 470 associazioni territoriali.  Il fiore all’occhiello del suo mandato in Regione Lombardia, è stato il ‘Progetto europeo di ricerca sulla violenza domestica nei confronti delle donne anziane’: ‘Siamo stati capofila di un progetto – di prevenzione e di sensibilizzazione -, che ha oltrepassato i confini nazionali, divenendo progetto pilota in Europa. Come Auser Lombardia – ricorda Veneziani – abbiamo coordinato un team di lavoro che ha coinvolto Spagna, Portogallo, Francia, Romania e Slovenia, con l’obiettivo di creare una rete territoriale di aiuto e di assistenza su larga scala’. Oggi Veneziani riparte da un ruolo più operativo e vicino al territorio: ‘E’ una nuova sfida, che ho accolto con grande entusiasmo e che mi vede quotidianamente impegnato in prima linea nella risposta alle crescenti esigenze del territorio e nelle numerose attività sociali offerte dall’Associazione provinciale’. Veneziani evidenzia i numerosi servizi di volontariato socialmente utile offerti da Auser in convenzione con i Comuni locali: ‘In questi mesi siamo fortemente impegnati in attività di supervisori di sala, (in supporto alla vigilanza) in occasione della Mostra del Guercino, che impegna oltre una quarantina di volontari’.  Accanto ai servizi di custodia museale, il presidente dell’Auser piacentina ricorda le attività di cura del verde pubblico e il supporto nelle scuole (con le attività dei nonni-vigili, l’aiuto nelle mense scolastiche e nel servizio del pre-scuola per i genitori che lavorano).
Tra i servizi più richiesti si colloca il Trasporto Sociale Protetto di Auser: ‘Il servizio impegna quotidianamente almeno una quindicina di volontari nell’accompagnamento e supporto all’anziano nelle fasi di cura (dalle prenotazioni della visita medica all’orientamento in strutture ospedaliere, dal trasporto al sostegno in attesa della cura).  Fondamentale – aggiunge Veneziani – è poi il servizio offerto dal Filo d’argento agli anziani soli che  vengono quotidianamente contattati telefonicamente dai volontari e sostenuti con la consegna della spesa e dei farmaci, con piccoli aiuti in casa e con attività di socializzazione’. Per far fronte alle crescenti esigenze della popolazione, Auser partecipa inoltre al progetto dell’Emporio Solidale della Fondazione di Piacenza e Vigevano, insieme a Svep, Caritas, Comune di Piacenza e CRI: ‘Entro la fine dell’anno – prosegue Veneziani – la rete territoriale di aiuto ai più bisognosi sarà operativa alla Veggioletta e permetterà di aiutare 150 famiglie in difficoltà attraverso la fornitura di generi alimentari e di prima necessità’.
munta auserAccanto all’ambito assistenziale, cresce anche l’altra anima di Auser, impegnata nell’importante ruolo della promozione sociale: ‘I 12 circoli provinciali di Auser – sottolinea Veneziani – sono un punto di incontro fondamentale per la comunità e – in molti casi – rappresentano l’unico momento di aggregazione per le persone, che hanno la possibilità di trascorrere qualche ora insieme, farsi compagnia, giocare a carte, organizzare iniziative insieme’.  Tra pochi giorni si svolgono due iniziative particolarmente attese dalla città: ‘Il prossimo 26 maggio in via S.Siro verranno presentati i nuovi corsi dell’Università dell’Età libera, che coinvolge ogni anno oltre 200 persone, e che riparte in autunno.  Il 4 giugno si svolge l’immancabile iniziativa ‘Musica e Poesia alla Muntà di Ratt’, con poeti e cantanti che si esibiscono nel suggestivo scenario della famosa scalinata del centro cittadino. A fine giugno seguirà l’appuntamento annuale con la festa del Filo d’Argento agli Orti dei Degani, momento di grande partecipazione e inclusione sociale che ogni anno rappresenta un momento di incontro importante tra i volontari e gli anziani della città’.

scritto da Francesca Gazzola Mag - 18 - 2017 TAG:

Commenta

Per poter commentare i post devi essere registrato al sito di corrierepadano.it.
Se sei già nostro utente altrimenti Registrati